Kinesiologia Emozionale e Transgenerazionale

E’ rivolta a chiunque desideri stare meglio, comprendere e affrontare un proprio disagio.

E’ una tecnica di indagine semplice e gentile che attiva la nostra intelligenza profonda e memoria corporea e ci fa dialogare con loro, facendosene voce. Attraverso un semplice test muscolare (O-Ring), che evidenzia cioè la forza o debolezza muscolare (è il sistema nervoso che da’ l’imput elettrico al muscolo, quindi attraverso il muscolo parliamo con il nostro inconscio. Per la kinesiologia corpo e inconscio sono la stessa cosa) aiuta a identificare le emozioni bloccate e collegate ai vari organi e le origini dei blocchi, disagi, disturbi fisici ed emozionali, dipendenze, conflitti irrisolti che condizionano la vita e le scelte personali.

La nostra mente ricorda gli eventi traumatici sotto forma di immagini. Queste formano delle neuro-associazioni con le emozioni. Il nostro stato emozionale è influenzato e determinato da comportamenti inconsci.

Le emozioni provate in determinate circostanze, in particolare in tempi molto lontani della nostra vita e da bambini, e le errate percezioni che abbiamo avuto vengono assimilate e col tempo trasformate in vere e proprie convinzioni condizionanti. Le emozioni e le percezioni memorizzate dentro di noi in situazioni che abbiamo vissuto come stressanti emotivamente si sono fuse insieme alla situazione stessa e sono degli impedimenti a vivere in modo nuovo e positivo situazioni attuali analoghe.

Si tende di frequente a ripetere gli stessi comportamenti e gli stessi errori introiettati da bambini o ereditati, perché non si capisce o non si è in grado di affrontare un nuovo modello.

Il test Kinesiologico emozionale transgenerazionale aiuta a essere più consapevoli e predispone al cambiamento, chiave fondamentale del processo verso un nuovo Ben-Essere.

Gli eventi traumatici (reali o vissuti come tali/immaginati) e gli incidenti creano una “Memoria-Psico-Energetica” (PEM – Roy Martina o “Memorie Emozionali” (Daniel Goleman) che si ripercuotono, influenzandole,  sul corpo e sulla mente. Diventano delle “ancore” e facilmente provocano malattie, blocchi e problematiche disfunzionali.

Queste ancore possono essere ereditate dai nostri avi (trasmissione transgenerazionale) oppure essere
create da noi stessi nel corso della vita dal concepimento in poi.

I blocchi e conflitti  possono infatti  essere causati da traumi appartenenti al proprio vissuto oppure a quello dei propri familiari o antenati, tramite la linea intragenerazionale e transgenerazionale (Psicogenealogia, psicogenosociogramma).

Alla base vi è il presupposto secondo cui ogni blocco emozionale e conflitto irrisolto si ripercuotono nel corpo e sono identificabili attraverso una particolare debolezza muscolare.

Il corpo infatti possiede una saggezza istintiva e il test kinesiologico è il codice per parlare con esso.

La Kinesiologia Emozionale è volta a individuare lo squilibrio e identificarne le cause attraverso un protocollo di azione, e quindi a liberare emozioni e credenze bloccate attraverso la presa di coscienza e attraverso una integrazione bioenergetica che viene fatta alla fine del test, in modo da riarmonizzare e riportare equilibrio.  

Una emozione non elaborata fa sì che nella vita presente, all’interno di una determinata tematica, possano riproporsi ripetutamente gli stessi esiti di sempre, che non ci permettono di essere appagati, soddisfatti, realizzati, sereni e sentirci più felici.

Ogni incontro dura in genere dai 60 ai 75 minuti circa e prevede, durante il percorso, l’utilizzo di uno o più ulteriori strumenti di sostegno e aiuto al benessere come i Fiori di Bach, il Pensiero Positivo, Reiki, Campane Tibetane, Oli essenziali, Costellazioni individuali, Yoga della risata, Massaggi Olistici come il massaggio Bioenergetico.. a seconda di ciò che emerge dall’incontro e dal momento emotivo. 

Il test e protocollo Kinesiologico può essere quindi utilizzato per:

  • individuare le emozioni bloccate nel nostro corpo e a chi/cosa sono collegate
  • far emergere ciò che sottende a disagi fisici
  • gestire in maniera più equilibrata e lasciar andare emozioni specifiche che creano disagio e sofferenza (rabbia, paura di…, aggressività,tristezza..) 
  • accettare e superare fobie e traumi 
  • liberarsi di abitudini e dipendenze nocive (fumare, la fame eccessiva..)
  • testare lo stato di equilibrio dei Chakra e le relative cause emozionali di squilibrio o lo stato dei Meridiani Energetici
  • chiarirsi gli obiettivi desiderati e trovare più motivazione per realizzarli
  • valutare cibi che provocano disturbi 
  • avere una indicazione su rimedi appropriati a rinforzare il nostro sistema in una determinata situazione

 

I percorsi di Kinesiologia Emozionale e Transgenerazionale Integrata hanno una durata che non supera i 4-6 incontri per ogni singola tematica, sono personalizzati e variano in base all’obiettivo e al Cliente.

In base a ciò che emerge, possono essere suggerite in sinergia altre tecniche di benessere.

Gli incontri hanno la durata di 60-70 minuti. 

Costo euro 50